il fegato: come depurarlo e rinforzarlo

All’inizio della primavera l’organismo è caratterizzato da un risveglio di energia che mette in moto le tossine accumulate durante l’inverno. 
Di conseguenza si possono avvertire sintomi quali pancia gonfia, cambiamenti di umore, mal di testa e spossatezza. Si avverte, quindi, la necessità di depurarsi. 

Tuttavia, in qualsiasi situazione il nostro corpo sia particolarmente stanco e malato, bisogna assecondare la fisiologica disintossicazione dell’organismo. 
L’organo che è più interessato da questo processo è il fegato ed è importante aiutarlo ad eliminare al meglio le tossine e ad evitare i sintomi da affaticamento di quest’organo, tra cui la dispepsia, la digestione difficile, la stanchezza e l’alito pesante. 
Il fegato è un organo emuntore che, a causa di un’alimentazione ricca di grassi, vita sedentaria, sindrome premestruale, uso di contraccettivi e farmaci può essere sottoposto a stress elevato. Le sue funzioni principali (come la produzione di bile necessaria per digerire i grassi) potrebbero essere ridotte.
Come conseguenza l’organismo può ammalarsi spesso ed è, quindi, utile seguire regolarmente una dieta depurativa. 

Un fegato depurato significa un corpo in salute

Quali sono i benefici che comporta un fegato depurato? Eccone alcuni: 

  • La digestione migliora; 
  • La pelle è più sana; 
  • Ci si sente più sgonfi; 
  • Il sistema immunitario si rinforza. 

In poche parole? Si gode di elevato benessere e anche di un umore migliore.
Innanzitutto, per depurare il fegato è buona norma modificare le proprie abitudini alimentari. 
Tra gli alimenti da ridurre ci sono i seguenti: 

  • Zuccheri semplici (dolci, cioccolatini, bevande zuccherate); 
  • Formaggi grassi;
  • Insaccati; 
  • Carne rossa; 
  • Spezie troppo forti (come pepe e peperoncino); 
  • Grassi di origine animale (come il burro); 
  • Fritture (perché durante il processo di cottura si producono sostanze tossiche per il fegato); 
  • Panini e snack; 
  • Tutte le bevande alcoliche (anche un bicchiere di vino a pasto tutti i giorni può provocare dei danni al fegato); 
  • Caffè nero;
  • The nero. 

Le buone abitudini alimentari

Gli alimenti che, al contrario, sono un toccasana per il fegato e che sono ricchi di sostanze antiossidanti nei confronti dei dannosi radicali liberi sono i seguenti: 

  • Limone (una tazza di acqua calda con spremuta di limone alla mattina è un buon modo per depurare il fegato); 
  • Barbabietole (molto utili per depurare il sangue dai metalli pesanti); 
  • Insalata verde come la cicoria, la lattuga e l’indivia (stimola il flusso della bile); 
  • Frutta come i mirtilli, le more e le fragole che sono ricchi di antiossidanti; 
  • Pesce, in particolare il salmone, lo sgombro, il merluzzo e le sardine, alimenti ricchi di Omega-3 che assiste il fegato nel metabolismo dei grassi; 
  • Uova (coadiuvano il processo di disintossicazione del fegato). 

Un valido aiuto dalla fitoterapia

La fitoterapia è un trattamento che si avvale dell’uso di sole piante officinali che possiedono proprietà benefiche per l’organismo. 
Depurare il proprio organismo e, in particolare, il proprio fegato, significa prendersi cura di sé stessi e volersi bene. 

Inizia ad assumere i nostri prodotti naturali e abbandona le tue cattive abitudini alimentari! 

Ti accorgerai di come un piccolo gesto d’amore nei tuoi confronti possa cambiare radicalmente il tuo stato di salute generale.

Un abbraccio,
Nirvana

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *